Indulgenze  

Remissione, davanti a Dio, della pena temporale dei peccati, già perdonati quanto alla colpa, che il fedele, debitamente disposto e a determinate conidzioni, acquista per la mediazione della Chiesa la quale, come amministratrice della redenzione, dispensa e applica autoritativamente il tesoro dei meriti di Cristo e dei Santi.
Essa si dice parziale ovvero plenaria secondo che liberi in parte o in tutto dalla pena temporale dovuta per i peccati e ogni fedele può lucrarla per se stesso o applicarla ai defunti a modo di suffragio.
Le indulgenze possono essere elargite solo dalla suprema autorità della Chiesa o da quelli che hanno ricevuto questa potestà o dal diritto Romano o dal Pontefice. (can. 987-991 c.j.c.)