Egumeno  

Egumeno, hegumenos, o ihumen (Greco: ἡγούμενος ; Bulgaro & Russo: игумен; Serbo: Игуман o Iguman) è il titolo con cui viene indicata la guida di un monastero nelle Chiese ortodosse, ruolo simile a quello di abate. La persona a capo di un convento di suore è chiamato invece egumenia o ihumenia (Greco: hegumeni; Serbo: Игуманија o Igumanija; Russo: игумения). Tale termine significa "colui che è in carica", "la guida" in Greco.
Egumeno sta inoltre ad indicare uno dei ranghi della gerarchia monastica ortodossa.
Inizialmente il titolo fu applicato in tutti i monasteri. Dopo il 1874, quando i monasteri russi furono secolarizzati e classificati in tre classi, il titolo di egumeno fu riservato solo per i monasteri appartenenti alla classe più bassa, la terza. L'abate dei monasteri delle prime due classi fu invece chiamato archimandrita.
I doveri di egumeni e archimandriti sono gli stessi, solamente durante il servizio religioso gli egumeni vestono un semplice mantello, mentre gli archimandriti ne indossano uno decorato con sacri testi, portano la mitra e tengono nella mano un bastone di legno lavorato (палица, "palitsa").
Nella Chiesa cattolica greca di rito bizantino, il capo di un gruppo di monasteri raggruppato nello stesso territorio è chiamato Protoegumeno (Proto-ihumen, Protoihumen, Proto-egumeno).

(Da Wikipedia, l'enciclopedia libera)